+39 010 872010 Lun - Ven 09:30-13:00 / 15:00-19:00; Sab 9:30-12.30 Piazzale Parenzo 1, Genova
Rispetto per l'ambiente
Per vivere meglio
Qualità dei materiali
per un prodotto che dura nel tempo
Incentivi fiscali
per un risparmio garantito

I soliti ignoti e le innovazioni tecnologiche sulla sicurezza nei serramenti

Dalle 12.00 alle 20.00

E’ il momento della giornata in cui avvengono la maggior parte delle 250.000 effrazioni in Italia ogni anno. Circa uno ogni 2 minuti. I punti più deboli per la sicurezza della casa sono tutte le aperture che sfuggono all’attenzione dei passanti e dei proprietari, a partire dalle finestre. In pochi minuti è infatti possibile forzare o scardinare la maggior parte degli infissi classici delle finestre (il 32,60% sul totale delle effrazioni). Ma soprattutto porte-finestre delle terrazze (49,45%). Restano meno colpite le porte d’ingresso (12,43%) e le aperture delle taverne (5,25%).

Perché questi furti vengano portati a termine con successo, sono cruciali i pochissimi secondi iniziali necessari per compiere l’effrazione. Ma se questa prima fase si protrae troppo a lungo, arrivando a durare minuti, il ladro abbandonerà rapidamente l’obiettivo. Lo riterrà troppo rischioso, a causa dell’aumento delle probabilità di essere individuato.

Principali complici dei furti in casa

Per questo potremmo definire (esagerando un po’) tra le principali complici dei furti in casa proprio le nostre finestre! Distrattamente le lasciamo aperte, o semplicemente non permettono di far desistere il malintenzionato per le loro caratteristiche (fragilità, vetustità, deterioramento).

Dotarsi degli elementi di sicurezza e protezione (ed effettuare un corretto utilizzo e manutenzione), è il consiglio di base che sorge automaticamente. Ma ci sono dei dettagli che non possono non essere annotati.

I nostri consigli sul vostro sistema di sicurezza

Quando si progetta il proprio sistema di sicurezza (allarmi, infissi, tapparelle, grate, ecc…), i vari componenti devono essere aggiornati omogeneamente. Ad esempio, se il problema sorge dagli accessi al piano terra, non si possono aggiornare esclusivamente le finestre o la porta. Questo comporterebbe automaticamente l’individuazione del nuovo punto debole, andando a vanificare tutto il nuovo investimento. Stessa cosa vale se prendiamo in considerazione il singolo pezzo.

Nella fase di visita allo showroom e di preventivo, accertiamoci che tutte le componenti dell’infisso siano certificati. Questo comporta il superamento dei test di sforzo, ovvero le simulazioni di effrazione.

 

Infine, una volta installato, è consigliabile mantenere riservato qualsiasi riferimento sul sistema di sicurezza scelto, rendendo così più ardua l’individuazione del prodotto specifico e le tecniche di effrazione dedicate esclusivamente a quella tipologia di infisso.

L’installatore dovrà pertanto essere una persona di fiducia e/o certificata, che saprà collaborare al miglioramento della performance di sicurezza della vostra abitazione. Come? Andando ad individuare queste ed altre tattiche che volta per volta vengono applicate sulle caratteristiche di ogni singolo caso.

I prodotti per la vostra sicurezza

Oggi le porte blindate si mimetizzano perfettamente tra gli altri infissi installati, andando a costituire un elemento che unisce sicurezza e design. Lo fanno grazie alle innovazioni su materiali, rivestimenti, struttura e meccanica.

Per quanto riguarda le finestre, abbiamo le grate, il rimedio più tradizionale e visivamente deterrente a qualsiasi tentativo di scasso. Oggi vi sono state integrate molte migliorie, estetiche e funzionali.

Ma poi ci sono le persiane avvolgibili, che rappresentano oggi una valida alternativa. Lo sono per le novità che vi sono state applicate in materia di protezione e resistenza all’effrazione. Senza contare la scelta dei materiali del cassonetto e dell’infisso.