+39 010 872010 Lun - Ven 09:30-13:00 / 15:00-19:00; Sab 9:30-12.30 Piazzale Parenzo 1, Genova
Rispetto per l'ambiente
Per vivere meglio
Qualità dei materiali
per un prodotto che dura nel tempo
Incentivi fiscali
per un risparmio garantito

Bonus mobili ed elettrodomestici 2016: la guida completa

Per chi ristruttura casa e necessita dell’acquisto anche di mobili ed elettrodomestici, lo Stato mette a disposizione la possibilità di ottenere la detrazione fiscale del 50% su queste spese; inoltre, per venire incontro alle giovani coppie che acquistano la prima casa è prevista una detrazione di uguale misura per l’acquisto specifico di mobili.

La prima detrazione riguarda l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni); per ottenerla, però, è indispensabile realizzare lavori di ristrutturazione edilizia su singole unità immobiliari residenziali e/o su parti comuni di condomini. La detrazione è del 50% fino a un massimo di €10.000 spesi entro il 31 dicembre 2016, viene effettuata sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) e riguarda diverse categorie di mobili  (per esempio: cucine, letti, arredi per esterno, apparecchi di illuminazione) ed elettrodomestici (ad esempio: frigoriferi, lavatrici, apparecchi per il condizionamento). La seconda detrazione invece si riferisce all’acquisto di mobili (e non elettrodomestici) da parte di giovani coppie per arredare la prima casa di proprietà: qui non serve la ristrutturazione, ma il nucleo familiare (in piedi da almeno 3 anni) deve essere composto da coniugi o conviventi e almeno uno dei 2 soggetti richiedenti non deve superare i 35 anni di età. La quota detraibile è sempre del 50%, e il limite di spesa (effettuabile dall’1 gennaio al 31 dicembre 2016) si innalza a €16.000.

Per conoscere ogni specifica e avere tutti i requisiti necessari alla richiesta, scarica da questa pagina la guida completa (in formato PDF) al bonus mobili ed elettrodomestici 2016.

Scarica la guida in PDF