+39 010 872010 Lun - Ven 09:30-13:00 / 15:00-19:00; Sab 9:30-12.30 / Pomeriggio su appuntamentoPiazzale Parenzo 1, Genova
Rispetto per l'ambiente
Per vivere meglio
Qualità dei materiali
per un prodotto che dura nel tempo
Incentivi fiscali
per un risparmio garantito

Riqualificare il vano finestra: perché sostituire solo gli infissi non basta

Riqualificare il vano della finestra è uno degli aspetti più sottovalutati nel momento in cui si decide di ristrutturare gli infissi della propria casa. Il motivo è molto semplice: i serramenti devono essere installati nel modo più corretto possibile, andando ad incorporarsi con la struttura della casa e non sempre accade. Qual è il rischio? Tutta la parte del vano della finestra può portare spifferi e umidità, andando a compromettere il lavoro che fa l’infisso sull’isolamento della casa.

È il tipico problema dei ponti termici: si formano delle zone con uno sbalzo termico molto forte, una zona calda vicino a una zona fredda o un’area ben isolata in prossimità di un’area che non lo è. Queste differenze di temperatura portano alla creazione di condensa, con tutti i problemi collaterali che ne derivano: muffe, cattivi odori e perdita di efficienza sull’isolamento della casa.

Riqualificare o sostituire una finestra, quindi? Sembrano due parole simili, ma in realtà sono molto diverse. Sostituire una finestra, specialmente se datata, è indubbiamente un miglioramento; tuttavia, il più delle volte, se la finestra non viene riqualificata non si ottengono i risultati desiderati. Molto spesso l’investimento di sostituzione rischia di venire vanificato da un’errata, se non addirittura inesistente, opera di riqualificazione del vano finestra.

Cosa significa riqualificare il vano finestra?

Le parti vicine alla finestra, le strutture di ancoraggio, i fissaggi al muro, i controtelai e il davanzale in marmo devono legarsi perfettamente all’infisso. Se si sta per sostituire un infisso perché vecchio e inefficiente, molto probabilmente anche tutta la parte vicino potrebbe avere la necessità di una ristrutturazione.  

Riqualificare il vano della finestra concorre al recupero del calore disperso nel ricambio d’aria, eliminando gli sprechi energetici e riducendo così i consumi di energia. Riqualificare il vano rappresenta una scelta chiave per il restauro, ristrutturazione e risanamento degli infissi, interventi che devono viaggiare sullo stesso binario per permettere il rispetto della riqualificazione energetica dell’edificio. Solo in questo modo possiamo rendere davvero eco-sostenibile la nostra casa e possiamo ridurre i consumi energetici migliorando allo stesso tempo il comfort abitativo.

I fattori che incidono sulla riqualificazione energetica

Ci sono tre fattori fondamentali che incidono sulla riqualificazione energetica oltre al vano finestra e all’infisso:

  • Se il sistema finestra prevede un cassonetto per avvolgibili, si ricorre alla coibentazione dei cassonetti o alla sostituzione della vecchia struttura con cassonetti isolanti.
  • Posa in opera: l’utilizzo di specifici materiali in grado di garantire una resa ottimale per l’isolamento termo-acustico e per la sigillatura contro gli agenti atmosferici, unito alle tecniche per una posa in opera eccellente sono gli elementi che coronano un progetto di riqualificazione energetica. Allo stesso tempo, i materiali devono permettere l’ideale traspirazione del serramento, per evitare la formazione di muffe.
  • Vetro: la vetrata rappresenta circa il 90% della finestra, quindi va scelta con particolare attenzione. Occorre prendere in considerazione le giuste caratteristiche, come l’esposizione della finestra: difficilmente durante una riqualificazione verranno utilizzate le stesse vetrate per ogni stanza.

Richiedi una consulenza sui lavori da effettuare in casa, sapremo darti tutte le informazioni che necessiti, contattaci!